Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Manovra, ultimatum FIFO Confcommercio: superare il payback o sarà catastrofe sanitaria

243

Manovra, ultimatum FIFO Confcommercio: superare il payback

o sarà catastrofe sanitaria

Riem: “È il tracollo del SSN e dei fornitori di DM, a gennaio ospedali in tilt”

Roma, 21 dicembre 2022 – Il Governo non affronta il tema del payback in manovra e mette a rischio il Sistema Sanitario Nazionale. FIFO Sanità, Federazione Italiana Fornitori Ospedalieri aderente a Confcommercio Imprese per l’Italia, ribadisce il rischio concreto di un’imminente mancanza di dispositivi medici negli ospedali e lancia l’allarme per l’intera tenuta del settore.

 

La norma costringe le aziende fornitrici di dispositivi medici a pagare 2.1 miliardi di euro entro il 15 gennaio, comportando il conseguente fallimento di centinaia di pmi che distribuiscono a tutti gli ospedali d’Italia dispositivi salvavita e altro materiale per il corretto svolgimento delle attività chirurgiche.

 

Siamo inorriditi – dichiara Massimo Riem, presidente di FIFO Sanità (Federazione Italiana Fornitori Ospedalieri – per quello che potrà accadere se la norma non sarà superata. Stiamo parlando di una certezza, non una possibilità. Mancheranno dispositivi medici come strumenti chirurgici e diagnostici. Chiediamo al Governo, che in queste ore sta lavorando alla manovra, di superare la norma o almeno garantirne la sospensione”.

 

Abbiamo lavorato, e lavoreremo, – prosegue Riem – per tutelare, il futuro prossimo delle pmi che rappresentiamo, e soprattutto la tenuta dellintero Sistema Sanitario Nazionale. Il Governo ci dia ascolto per evitare un pericolo concreto ed incombente per la salute dei cittadini. Di fronte a questo rischio, la politica non può girarsi dallaltra parte.

 

 

Ufficio stampa FIFO Sanità

Leonardo Vivard

mob – 339 3540953

leonardo@mep.it

 

Ufficio stampa Confcommercio

Francesca Cutolo

mob – 335 604 2993

f.cutolo@confcommercio.it

Comments are closed.