Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

GdF, e-fattura e scambio dati per il contrasto alle frodi Iva

 

 

Con la circolare operativa 2019 il comandante della Guardia di Finanza, Giorgio Toschi illustra ai reparti i piani d’intervento per l’anno in corso. Il contrasto alle frodi Iva potrà contare su due nuovi strumenti: i dati in arrivo con la fattura elettronica e quelli acquisiti con la cooperazione internazionale. Con la e-fattura sarà possibile intervenire in modo più tempestivo in caso di frodi, anche quando sono ancora in atto, senza dover attendere la presentazione della dichiarazione.

Le Fiamme gialle mettono nel mirino le società ‘cartiere’, la commercializzazione e la distribuzione di carburanti e anche le false lettere d’intento per gli esportatori abituali. Il documento punta ad attribuire maggiore rilevanza ai controlli meno invasivi rispetto alle verifiche, soprattutto nelle realtà di minori dimensioni. Sempre assicurato il diritto al contraddittorio del contribuente anche al fine di formulare proposte di recupero di tassazione che siano adeguatamente motivate.