Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Fallimenti, la riforma punta sull’anticipo della crisi

Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera, ‘salvo intese’ alla riforma della crisi d’impresa. Restano, tuttavia, alcuni nodi da sciogliere come l’inserimento dei consulenti del lavoro tra i professionisti che possono essere scelti dall’autorità giudiziaria come curatori.

 

Il testo rivede in profondità la Legge fallimentare ma per misurarne l’efficacia occorrerà attendere visto che gran parte delle norme entrerà in vigore solo tra un anno e mezzo. Ci sono, però, novità importanti.

 

Tra le prime il debutto delle procedure di allerta. Varato un pacchetto di misure tese a favorire l’emersione tempestiva della crisi, con il contributo determinante degli organi di controllo interni, di Fisco e Inps.

 

Il min.Giustizia stima 15mila possibili segnalazioni su fisco e previdenza. Introdotta una disciplina su misura per le holding, con una gestione unitaria della crisi dei gruppi d’impresa.