Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Le agevolazioni per le assunzioni

210

Gentilissimi Lettori ,

di seguito una carrellata relativa alle agevolazioni attualmente in essere:

 

  • DECONTRIBUZIONE SUD:  sussiste il requisito geografico essendo in Puglia.

La scadenza di tale beneficio è al 31.12.2029.

I datori vi accedono con le denunce retributive e contributive mensili dei dipendenti (UNIEMENS) .

L’esonero contributivo, senza limiti di importo annuo della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali è pari a:

–              30% fino al 2025,

–              20% sino al 2027,

–              10% sino al 2029.

Resta fermo che, per tutto l’anno 2023, la Commissione Europea ha autorizzato tale incentivo. Si presume che lo faccia anche per gli anni a seguire per i quali, ovviamente, allo stato attuale, non possiamo garantire.

 

  • INCENTIVO OCCUPAZIONE UNDER 36: incentivo valevole se i ragazzi al di sotto dei 36 anni, non siano mai stati assunti a tempo indeterminato prima dell’assunzione agevolata. L’assunzione deve essere con contratto a tempo indeterminato anche part time. Può anche prevedersi la trasformazione di un precedente rapporto determinato ad indeterminato.

Tali assunzioni/trasformazioni possono avvenire entro il 31.12.2023.

I datori vi accedono mediante flusso UNIEMENS.

L’esonero contributivo è pari al 100% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali sino alla decorrenza dell’importo di euro 8.000,00 parametrati su base mensile. La durata massima è di 36 mesi o 48 per chi effettua le assunzioni in una sede ubicata (nel nostro caso) in Puglia.

L’incentivo è cumulabile solo con l’incentivo NEET non con altri tipi di riduzioni/decontribuzioni.

 

  • INCENTIVO OVVUPAZIONE GIOVANI UNDER 30: anche in questo caso, gli under 30 non devono essere stati assunti a tempo indeterminato prima dell’assunzione agevolata. Il requisito è proprio l’assunzione a tempo indeterminato anche a seguito di conversione si precedente contratto a tempo determinato.

Tale incentivo si richiede tramite flusso Uniemens seguendo le istruzioni dell’INPS. La tipologia contrattuale da adottare è il contratto a tempo indeterminato e si prevede un esonero pari al 50% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali sino alla decorrenza dell’importo di euro 3.000 parametrati su base mensile. L’incentivo è cumulabile con decontribuzione Sud e incentivo NEET.

 

  • INCENTIVO OCCUPAZIONE DONNE SVANTAGGIATE: deve trattarsi di:
  •  donne over 50, disoccupate da oltre 12 mesi,
  • Donne prive di impiego regolarmente retribuito, in regioni ammissibili ai finanziamenti
  • Donne di qualsiasi età prive di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi per assunzioni in settori dove c’è una disparità accentuata occupazionale di genere,
  • Donne di qualsiasi età ovunque residenti, prive di impiego regolarmente retribuito da almeno 24 mesi.

 

Tale incentivo scade il 31.12.2023 e si richiede con un’istanza all’INPS e successivo recupero del bonus nel flusso Uniemens. La tipologia contrattuale incentivata è quella a tempo indeterminato.

L’esonero contributivo è pari al 100%della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali sino alla decorrenza dell’importo di euro 8.000 annui parametrati su base mensile. L’agevolazione è cumulabile con altri esoneri e riduzioni delle aliquote di finanziamento.

 

  • INCENTIVO PERCETTORI MISURA DI INCLUSIONE

 

Riguarda le assunzioni dei beneficiari dell’assegno di inclusione a tempo indeterminato, determinato o di apprendistato, tempo determinato o stagionale. Riguarda anche i beneficiari dell’assegno di inclusione che avviano attività in proprio.  Non c’è scadenza. Per le assunzioni a tempo indeterminato dei complessivi contributi previdenziali a carico dei datori. L’esonero è pari al 100%  e la durata massima del beneficio è pari a 12 mesi a partire dall’assunzione per l’importo di euro 8.000, riparametrati su base mensile. Per il lavoro a tempo determinato, l’esonero è del 50%dei complessivi contributi previdenziali a carico del datore. In questo caso la durata del beneficio è di 12 mesi a partire dall’assunzione per un importo di 4.000 euro riparametrati su base mensile.

 

  • INCENTIVO OCCUPAZIONALE GIOVANILE

Riguarda i datori che assumono giovani NEET di età compresa tra i 15 o i 29 anni. Tali giovani, al momento dell’assunzione non devono aver compiuto il 30 anno di età (max 29 anni e 364 giorni),

non abbiano lavori/siano inseriti in corsi di studi/formazione, siano registrati al Programma Operativo Nazionale “Iniziativa Occupazionale Giovani”. Le assunzioni possono avvenire sino al 31.12.2023.

per tale incentivo va presentata domanda on line all’INPS con apposita procedura telematica. Si incentiva l’assunzione a tempo indeterminato per la quale viene previsto un incentivo pari al 60% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali. Se è cumulato con altra misura, l’incentivo si riconosce nella misura del 20%della retribuzione mensile lorda imponibile si fini previdenziali per ogni lavoratore NEET assunto. La durata massima del beneficio è di 12 mesi a partire dall’assunzione. L’incentivo, invece, per l’apprendistato professionalizzante, è pari al 60% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali.

 

  • INCENTIVO PER IL LAVORO DELLE PERSONE CON DISABILITA’

 

Per datori come enti del terzo settore, che assumono giovani con disabilità di età inferiore ai 35 anni. Viene prevista un’assunzione a tempo indeterminato di giovani disabili di età inferiore a 35 anni per lo svolgimento di attività conformi allo statuto, di cui alla Legge n. 68/99. Il contratto va sottoscritto entro il 31.12.2023. sulle modalità di richiesta dell’incentivo, si attendono ancora istruzioni. Per quanto attiene al contratto a tempo indeterminato, tutte le modalità sono definite con DPCM o decreto interministeriale da adottare entro il 01.03.2024.

Di tale agevolazione possono usufruire tutti i datori che rientrano nel terzo settore.

 

  • INCENTIVO OCCUPAZIONE OVER 50

Per i datori che assumono a tempo determinato/indeterminato soggetti di almeno 50 anni, disoccupati da almeno 12 mesi che siano assunti a tempo indeterminato o determinato. In questo caso si inoltra istanza on line all’INPS mediante modulo 92/2012 e se ne fruisce con la denuncia mensile Uniemens. Per l’indeterminato, l’esonero è pari al 50% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali. La durata massima è di 12 mesi per l’assunzione a tempo determinato e 18 mesi per l’assunzione a tempo indeterminato. Sempre 18 mesi (cumulativi) in caso di trasformazione del rapporto di lavoro da determinato a indeterminato.

 

 

Ovviamente, per poter accedere alle agevolazioni, l’azienda deve essere in regola con il DURC, non deve aver commesso violazioni di norme a tutela delle condizioni di lavoro, deve essere in regola con le condizioni per la fruizione degli incentivi.

In alcuni casi, non deve aver proceduto nei 6 mesi precedenti l’assunzione, né procede nei 9 mesi successivi, a licenziamenti individuali per GMO o collettivi verso lavoratori inquadrati con la stessa qualifica nella stessa unità produttiva.

 

Pertanto, laddove foste interessati ad accedere a qualche agevolazione, consigliamo di fare un passaggio con noi, al fine di valutarne la concreta fattibilità, per il caso di specie.

Rimanendo a disposizione, porgiamo cordiali saluti.

 

 

Comments are closed.