Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Stabilizzazioni nella sanità. Laricchia ai ministri Gualtieri e Speranza: “Obiettivo comune è reinserire articolo nel decreto Rilancio”

“La norma per la stabilizzazione dei precari della sanità era e resta una priorità per il M5S. Per questo mi rivolgo al ministro della Salute Roberto Speranza e al ministro all’Economia e Finanze Roberto Gualtieri perché l’obiettivo comune è reinserire l’articolo nel decreto Rilancio e ho chiesto ai parlamentari pugliesi di presentare un emendamento al testo in sede di discussione in aula. Quello che mi interessa è dare a medici, infermieri e operatori della sanità il giusto riconoscimento. Una battaglia che portiamo avanti compatti a tutti i livelli, nonostante i giochetti politici di chi cerca di scaricare sugli altri le proprie responsabilità”.

 

Così la consigliera regionale e candidata presidente del M5S alla Regione Puglia Antonella Laricchia in merito alla norma per chiarire l’estensione dei requisiti per le stabilizzazioni dei precari in sanità al 31/12/2020 non inserita nel Decreto Rilancio pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

 

“Temo che gli infermieri siano vittime di una guerra interna al centrosinistra – continua Laricchia – poiché i due ministri sono di quel colore politico.

 

Il PD deve conoscere bene la tecnica della vecchia politica che crea il problema per poi presentare la soluzione e attaccare un avversario scomodo: è così che questo Paese è stato governato per decenni prima del Governo del M5S. Questi giochi non mi appassionano, anzi mi disgustano, e non perderò un minuto di tempo a rispondere alle scomposte e aggressive illazioni dei giullari di Michele Emiliano contro di me.

Per fortuna, oggi al Governo c’è anche il M5S e ho chiesto ai parlamentari di intervenire a correggere l’ennesimo giochetto di palazzo del PD, magari attivando i vice ministri Laura Castelli e Pierpaolo Sileri”./