Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

La lettera del presidente FNOMCeO Filippo Anelli al neo ministro Roberto Speranza

Il presidente FNOMCeO Filippo Anelli ha scritto al neo ministro Roberto Speranza, esprimendo i migliori auguri per l’incarico appena assunto.

 

Con l’occasione Anelli ha confermato la volontà di portare avanti la collaborazione tra FNOMCeO e Ministero per garantire una sanità equa e rispettosa dei diritti di medici e pazienti, e ha rivolto al ministro Speranza l’invito a partecipare il prossimo 13 settembre 2019 a Bari alla “Giornata contro la violenza sugli operatori sanitari in memoria di Paola Labriola” .
Di seguito la lettera di Anelli:

Onorevole Ministro Speranza,
a nome mio personale e quale Presidente della FNOMCeO (Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri), ente sussidiario dello Stato, esponenziale dei medici chirurghi e degli odontoiatri italiani sono a rivolgerLe le più sentite congratulazioni e gli auguri di buon lavoro nella Sua nuova veste istituzionale di Ministro della salute.

 

Tengo a confermare la nostra disponibilità a collaborare per tutto quanto sarà necessario con l’obiettivo che sono convinto possa considerarsi condiviso, della promozione di una sanità equa, solidale, rispettosa dei diritti dei cittadini e dei professionisti medici e odontoiatri che con dedizione quotidianamente dedicano tutto il loro impegno al fine di mantenere il nostro Servizio Sanitario Nazionale tra i sistemi più efficienti e validi del pianeta.

 

La FNOMCeO è da tempo impegnata nel contrasto alla violenza sugli operatori sanitari; fenomeno che quotidianamente registra inaccettabili episodi a volte, troppo spesso, con esiti finali che vanno a squilibrare il necessario rapporto tra medico e paziente.

 

Da tempo sosteniamo che il fenomeno, per essere governato, ha necessità di una presa in carico della politica, del Governo al fine di attivare i necessari deterrenti e anche al fine di rispondere ai bisogni dei cittadini necessitanti di assistenza che nulla hanno da guadagnare in situazioni simili di tensione.

 

Sono a rivolgerLe ufficialmente l’invito a partecipare il prossimo 13 settembre 2019 a Bari alla “Giornata contro la violenza sugli operatori sanitari in memoria di Paola Labriola” collega psichiatra barbaramente trucidata da un paziente nell’esercizio della professione, organizzata dall’Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Bari.

 

Si tratta di un evento che si rinnova anche questo anno per la precisa volontà di non dimenticare tutti i colleghi, medici e professionisti sanitari che nell’esercizio di ogni giorno mettono a rischio, troppo più frequentemente, fino al limite estremo, la propria vita.

 

I medici e gli odontoiatri hanno da tempo, come Le è noto, Onorevole Ministro, posto all’attenzione l’inaccettabile fenomeno della violenza sugli operatori sanitari che la cronaca continua a registrare.

 

A tal fine la FNOMCeO ha attivato un percorso formativo dedicato ai medici e agli odontoiatri volto a orientare alla soluzione quelle situazioni di criticità che dovessero verificarsi durante l’attività professionale.
Alle ore 12 del 13 settembre prossimo, presso l’Ordine dei medici chirurghi e degli Odontoiatri di Bari, via G. Capruzzi n. 184, si terrà una Conferenza stampa di presentazione del Corso FAD ECM “Consapevolezza, Ascolto, Riconoscimento, Empatia.

 

Riconoscere e Disinnescare la violenza contro gli operatori della salute predisposto dalla FNOMCeO in collaborazione con la FNOVI, alla presenza della Presidente FNOVI, dr.ssa Barbara Mangiacavalli, in tema di violenza contro gli operatori sanitari.

 

Si tratta di una iniziativa a carattere formativo che la FNOMCeO pone in essere nella convinzione della forte valenza sociale della stessa.
Alle ore 20.30, presso l’Auditorium “Nino Rota” (via Vittoriano Cimmarrusti n. 2) si terrà un concerto dell’Orchestra Sinfonica della città Metropolitana di Bari, in memoria di Paola Labriola, che ormai costituisce appuntamento tradizionale per non dimenticare.

 

La Sua autorevole partecipazione sono certo, sarà accolta dai medici chirurghi e dagli odontoiatri nonché da tutti gli operatori sanitari, come un importante e significativo segnale di vicinanza e supporto a tutela della salute dei cittadini.
Auspicando un positivo riscontro del presente invito, Le invio distinti saluti.
Filippo Anelli