Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

La Lega: scendere a quota 60 entro il 2021, cedolare secca al 21% anche sui negozi

Pensioni. La Lega insiste per ‘quota 100’ ma a 62 anni già dal 2019. Per poi arrivare in tre anni alla ‘quota 100 perfetta’: 60 anni d’età e 40 di contributi versati. Il vice premier Salvini è determinato a smontare la legge Fornero. Per ridurre l’età di pensionamento serviranno circa 8 miliardi di euro. E se non ci saranno le risorse necessarie slitterà di un anno la riduzione dell’Irpef.

L’idea è di intervenire sul primo scaglione dei redditi ma tagliare l’aliquota di un punto, dal 23 al 22% costa 6 miliardi di euro e porta nelle tasche degli italiani meno di 10 euro lordi al mese. Così si fa strada l’ipotesi di rimandare all’anno prossimo il capitolo pensioni, tagliare le tasse per le piccole imprese e quelle che investono, e programmare una riduzione più corposa delle imposte per i lavoratori dipendenti nel 2020. Per l’Irpef l’obiettivo è una flat tax del 15-20% ma entro la fine della legislatura. Cedolare secca del 21% per negozi, locali e magazzini.