Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Assunzioni a tempo indeterminato di “NEET”

198

 

Egregi Lettori ,

con la circolare n. 68 del 21 luglio 2023 l’INPS fornisce le indicazioni per la gestione degli adempimenti previdenziali connessi all’incentivo per le assunzioni a tempo indeterminato di “NEET” (Not -engaged in- Education, Employment or Training) effettuate dal 1° giugno 2023 al 31 dicembre 2023.

Il modulo di istanza on-line “NEET23”, consente di prenotare le risorse per finanziare l’incentivo in trattazione che sarà reso disponibile sul portale istituzionale www.inps.it a partire dal 31 luglio 2023.

L’incentivo può essere utilizzato solo dai datori di lavoro privati, a prescindere dalla circostanza che assumano o meno la natura di imprenditore, ivi compresi i datori di lavoro del settore agricolo.

Lo stesso spetta alle nuove assunzioni di giovani che non abbiano compiuto trenta anni di età e che risultino aderenti al Programma Operativo Nazionale Iniziativa Occupazione Giovani effettuate dal 1° giugno 2023 al 31 dicembre 2023.

Il requisito anagrafico è rispettato qualora il lavoratore, alla data dell’assunzione, abbia un’età inferiore o uguale a 29 anni e 364 giorni; non lavori (la mancata titolarità di un rapporto di lavoro deve sussistere al momento dell’assunzione) e non sia inserito in corsi di studi o di formazione («NEET»).

L’incentivo spetta per le assunzioni effettuate nell’intero territorio nazionale con contratto a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione e per il contratto di apprendistato professionalizzante. E’  pari al 60% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali e spetta per una durata massima di 12 mesi. E’ subordinato al rispetto dei principi generali in materia di incentivi all’occupazione; al rispetto delle norme poste a tutela delle condizioni di lavoro e dell’assicurazione obbligatoria dei lavoratori; alla realizzazione dell’incremento netto dell’occupazione, rispetto alla media della forza occupata nell’anno precedente l’assunzione; al rispetto delle condizioni generali di compatibilità con il mercato interno, previste dall’articolo 32 e dal Capo I del Regolamento (UE) n. 651/2014.

 

Infine, è cumulabile con l’esonero cd. Under 36, nonché con altri esoneri o riduzioni delle aliquote di finanziamento previsti dalla normativa vigente, limitatamente al periodo di applicazione degli stessi, e comunque nel rispetto dei limiti massimi previsti dalla normativa europea in materia di aiuti di Stato. In caso di cumulo con altra misura, l’incentivo è riconosciuto nella misura del 20% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali, per ogni lavoratore “NEET” assunto.

Si rimane a disposizione.

Comments are closed.