Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Il governo centrale mette fine alla diatriba tra regione Puglia e laboratori di analisi convenzionati

392

 

Finalmente un po’ di pace per i laboratori di analisi convenzionati, che da due anni lottano per mantenere il servizio di medicina di laboratorio in forma capillare su tutto il territorio regionale senza doversi trasformare forzatamente in punti prelievo, con il rischio di dover licenziare più di 2000 professionisti.

È arrivato infatti con il milleproroghe del 28 dicembre la tanto richiesta proroga, per il prossimo dicembre 2024, del completamento del processo di riorganizzazione. Il lavoro fatto dalla Confcommercio, Federbiologi, Confapi e Lanap ha permesso un dialogo costruttivo con tutte le forze politiche regionali e nazionali, e i rappresentanti politici pugliesi del governo centrale hanno lavorato affinché tale importante risultato fosse raggiunto.

 

Un ringraziamento speciale all’on. Vito De Palma di Forza Italia oggi deputato, che già da consigliere regionale e esponente della sottocommissione tematica, ha preso a cuore il problema coinvolgendo gli altri colleghi in forza alla maggioranza. Tale risultato non sarebbe stato raggiunto senza il supporto del Sottosegretario del Ministero alla Salute On.Marcello Gemmato, dell’ On.Ignazio Zullo e di tutti coloro che oggi rappresentano la maggioranza di governo. Ma questa tematica non ha colore politico e riguarda tutti. Il ringraziamento deve essere esteso a tutti i rappresentanti delle altre forze politiche regionali e nazionali PD e M5S, che tanto si sono e si stanno spendendo per la risoluzione del problema che interessa l’intera Regione e coinvolge anche altre regioni del sud Italia.

È di pochi giorni fa, infatti, la presentazione di un emendamento alla camera a firma dell’On. Lacarra e dall’On. Stefanazzi.

Tutto questo non si sarebbe mai realizzato senza il supporto continuo del Presidente della Sottocommissione Regionale Mauro Vizzino e dei consiglieri Galante, Gabellone, Tutolo, Caroli che hanno capito fin da subito che il Dipartimento Regionale alla salute mirava inspiegabilmente alla riduzione drastica del servizio di analisi di laboratorio convenzionato. Sappiamo che questo risultato è importante perché abbiamo arginato, seppur momentaneamente, la scalata delle multinazionali che mirano a monopolizzare il settore, abbiamo lavorato e continueremo a lavorare per salvaguardare le imprese locali, tutti gli operatori e i professionisti sanitari con l’augurio che il cittadino non ne venga mai privato. Lo stesso Ordine dei Biologi di Puglia e Basilicata si è fatto portavoce attraverso il suo Presidente Dott. Maurizio Durini della grave situazione dei laboratori, che avrebbe avuto serie ripercussioni sulla categoria.

La salute è un bene da tutelare, ma senza i giusti professionisti con le loro competenze è solo business senza beneficio.

Giuseppe Chiarelli – Segretario Generale – Confcommercio Imprese per l’Italia – Puglia

 

 

 

Comments are closed.