Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Vaccini, “Noi a Sinistra per la Puglia”: “Presidente Emiliano respinga dimissioni prof. Nicola Laforgia dalla Commissione regionale”

 

 

 

Nota dei Consiglieri regionali del Gruppo “Noi a Sinistra per la Puglia”, Enzo Colonna, Mino Borraccino, Mimmo Santorsola, Sebastiano Leo.

“Sono passate quasi due settimane, ormai, dalle dimissioni presentate dal prof. Nicola Laforgia, primario di neonatologia del Policlinico di Bari e presidente regionale della Società italiana di pediatria, dalla Commissione regionale vaccini.
Come si ricorderà, la decisione assunta dal prof. Laforgia di rimettere il suo mandato nelle mani della Giunta regionale fu la conseguenza delle dichiarazioni rese pubblicamente dal Presidente Michele Emiliano, che, nel corso di un incontro svoltosi presso la Regione Puglia con una delegazione di cittadini aderenti ai movimenti ‘No-Vax’, espresse le sue perplessità sulla legge statale relativa all’obbligo vaccinale, arrivando al punto da assicurare la collaborazione dell’avvocatura regionale a tutti coloro che avessero voluto promuovere dei ricorsi contro la nuova disciplina.

Nei giorni successivi, il Presidente Emiliano è tornato sull’argomento per precisare e chiarire il suo pensiero su un punto così delicato, affermando con chiarezza l’importanza delle vaccinazioni e la necessità di adoperarsi con il massimo sforzo per raggiungere percentuali sempre più elevate di popolazione vaccinata e per assicurare, nell’attuazione della legge, puntualità ed efficienza nell’erogazione dei servizi.

La polemica tardo-agostana, quindi, può considerarsi definitivamente chiusa e per questo invitiamo nuovamente (come già fatto nei giorni scorsi) il Presidente Michele Emiliano a respingere formalmente e pubblicamente le dimissioni del prof. Nicola Laforgia da componente della Commissione regionale vaccini, in modo che possa continuare, da quella posizione, a fornire il suo prezioso contributo in quella che consideriamo una battaglia a tutela della salute di tutti i cittadini (e dei più piccoli in particolare) contro approcci irrazionali enfatizzati dalla diffusione (soprattutto attraverso le piattaforme social) di contenuti completamente destituiti di fondamento scientifico.

Non può esserci nessun cedimento, a maggior ragione da parte delle istituzioni, dinanzi alla tutela della salute pubblica. Anche per questo salutiamo con favore l’accordo recentemente raggiunto tra Regione, ANCI e Ufficio Scolastico Regionale per semplificare le procedure amministrative relative all’attuazione, in Puglia, della legge sui vaccini.

Raccogliendo, infatti, una sollecitazione avanzata anche dal nostro Gruppo consiliare, attraverso una pec inviata lo scorso 18 agosto dal consigliere Mino Borraccino al Presidente Michele Emiliano e al Direttore del Dipartimento Salute, dott. Giancarlo Ruscitti, con l’intesa sottoscritta le scuole potranno trasmettere direttamente alle ASL territorialmente competenti gli elenchi degli alunni iscritti, in modo che siano le amministrazioni sanitarie a compiere le verifiche sul rispetto degli obblighi vaccinali attraverso le proprie anagrafi vaccinali, contattando direttamente le famiglie che non dovessero risultare in regola. In tal modo certamente si allevierà il carico di adempimenti burocratici che rischiava di gravare pesantemente sulle famiglie per l’ottenimento dei certificati indispensabili per iscrivere i propri figli a scuola.

Crediamo che questo esempio di leale collaborazione tra istituzioni rappresenti la strada migliore per assicurare che le vaccinazioni (presidio imprescindibile a tutela della salute pubblica) raggiungano fasce di popolazione sempre più ampie, fino ad arrivare alla piena applicazione del piano vaccini”.