Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Speciale Rapporto OASI 2017 – Salute italiana: a Bolzano si vive di piu’ 

 

Il SSN italiano ha ormai raggiunto un sostanziale equilibrio di bilancio e i nostri connazionali godono di un livello di salute pari o superiore a quello degli altri grandi Paesi OCSE. Tuttavia, la radiografia del sistema sanitario italiano lancia due dati preoccupanti:  

1. Permangono le disuguaglianze nei livelli di salute: si vive di più al Nord, con punte di 70 anni a Bolzano, mentre al Sud il minimo di longevità è di 50 anni in Calabria
2. la non autosufficienza e le cronicità sono i punti deboli sui quali intervenire quanto prima. 

Sono questi, alcuni dei risultati emersi, lo scorso 4 dicembre in Bocconi, nel convegno di presentazione dell’edizione 2017 del Rapporto OASI (Osservatorio sulle Aziende e sul Sistema Sanitario Italiano) promosso da CERGAS e SDA Bocconi e giunto al 18esimo anno. 

Questo report ha visto coinvolti non solo 38 ricercatori accademici ma anche istituzioni e aziende pubbliche e private italiane che hanno messo a disposizione i loro data base amministrativi per consentire analisi quantitative e casi di studio.  

Grazie al contributo incondizionato degli sponsor Bayer e Bristol Myers Squibb, gli oltre 700 partecipanti hanno avuto modo di utilizzare gratuitamente, per la prima volta, l’innovativa app SLIDO per interagire direttamente con i relatori nel corso del convegno. È stato possibile rispondere a sondaggi proposti durante le varie sessioni; inviare domande che sono state poi discusse durante i dibattiti con gli ospiti, oppure ancora dare un parere di gradimento ai temi affrontati.