Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

 Senologia interventistica: Policlinico di Bari primo in Puglia

92

Con 426 interventi chirurgici eseguiti superate tutte le altre strutture. Raddoppio delle prestazioni negli ultimi anni. Il dg Migliore: “Apparecchiature innovative e unità di chirurgia dedicata”  

Con 426 interventi chirurgici eseguiti nel 2021 la Breast care del Policlinico di Bari è diventata il primo centro di riferimento in Puglia per la senologia interventistica. Una crescita costante che negli ultimi anni ha visto raddoppiare il numero delle prestazioni eseguite. Considerando anche le biopsie e le altre procedure interventistiche si arriva a contare 1.350 prestazioni nel 2021.

 

“Un risultato che ci rende molto soddisfatti e che certifica il nostro impegno a prenderci cura della paziente a trecentosessanta gradi. Dalla fase di diagnostica a quella post operatoria, seguiamo le pazienti per tutto il follow up fino al completo reinserimento sociale”, commenta il coordinatore della Breast care unit del Policlinico di Bari, Marco Moschetta.

 

“La nostra breast unit – spiega il prof. Moschetta – ricomprende un team multidisciplinare con 13 unità operative e più d 50 specialisti coinvolti. Analizziamo settimanalmente le singole problematiche cui le pazienti vanno incontro e interveniamo ciascuno con la sua professionalità, anche con un servizio di supporto psicologico e fisiatrico. Grazie alle apparecchiature tecnologiche di ultima generazione per l’imaging e l’attività interventistica senologica siamo in grado di individuare lesioni millimetriche e intervenire con tempestività”.

 

L’unità operativa di radiodiagnostica ad indirizzo senologico dell’azienda ospedaliero universitaria barese è dotata di 6 mammografi tridimensionali, di una tomoecografia con sistema teleguidato, in grado di migliorare la diagnosi precoce dei tumori invasivi aiutando a rilevare il 55% in più dei tumori invasivi in presenza di seno denso, un tavolo di biopsia mammaria 3D con guida tomosintesi a paziente prona.  Tutti questi nuovi sistemi sono isodose, ovvero permettono di ottenere immagini più nitide come meno irradiazioni, assicurando anche maggiore sicurezza alle pazienti.

 

“Il Policlinico di Bari è chiamato a svolgere l’attività di radiodiagnostica di secondo livello e assicurare a tutto il territorio regionale livelli di eccellenza nell’interventistica senologica. Negli ultimi due anni abbiamo completamente rinnovato tutte le apparecchiature e con la costituzione dell’unità di Chirurgia senologica abbiamo realizzato un percorso integrato e completo dedicato alla donna e al contrasto del tumore al seno riconosciuto e apprezzato dalle pazienti”, conclude il direttore generale del Policlinico, Giovanni Migliore.

 

Comments are closed.