Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Secondo posto per la ASL di BARI finalista del Premio nazionale Protagoniste in Sanità 2022

88

Secondo posto per la ASL di BARI finalista del Premio nazionale Protagoniste in Sanità 2022, riconoscimento istituito da Donne Protagoniste in Sanità per valorizzare tutte quelle esperienze tese a superare il gender gap o a introdurre percorsi di salute ad hoc per la donna.
Grazie alla approvazione del primo bilancio di genere a dicembre 2021, l’ azienda sanitaria locale della provincia di Bari si è posizionata immediatamente dopo la vincitrice, AOU Pisana, nella sfida 1, ossia il gruppo di soggetti, in questo caso pubblici, che hanno adottato un bilancio di genere o dimostrato l’avvio di comprovate azioni positive o di percorsi di promozione delle pari opportunità a livello aziendale. Questa mattina a Bologna si è tenuta la cerimonia di premiazione, a cui ha partecipato Rosella Squicciarini, direttrice del distretto socio sanitario 3, in rappresentanza del gruppo operativo che ha lavorato al Bilancio di genere.
“E’ un ottimo risultato – commenta il direttore Antonio Sanguedolce – considerando che il bilancio di genere della ASL di Bari è stato selezionato tra 100 progetti in tutta Italia. Questo riconoscimento che ha tenuto conto di impostazione, metodo e azioni – prosegue il dg – fa da stimolo per proseguire sulla strada delle pari opportunità e per portare avanti politiche di welfare innovativo orientato a ridurre le diseguaglianze di genere”.
Quella della ASL è stata un’analisi innovativa, specifica del settore sanitario, che ha dimostrato come il genere sia un determinante di salute e che le donne, assai spesso, hanno minori possibilità di proteggere e promuovere la loro salute, anche in ragione di un inferiore accesso alle informazioni e ai servizi sanitari. A questo si affianca una fotografia della distribuzione del personale donna nella ASL e i relativi ruoli.

Comments are closed.