Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Riordino delle norme di accesso alla Medicina Generale

Riordino norme di accesso alla Medicina Generale, Snami: Nessuna sanatoria, sorpasso e svilimento del merito

11/10/2018 in News 0

Il Sindacato Autonomo interviene sul dibattito che questi giorni anima la stampa di settore ed i social sul riordino delle norme di accesso alla Medicina Generale.

 

«Faccio mie e sottoscrivo – dice Angelo Testa, presidente nazionale dello Snami – le considerazioni del Ministro della Salute Giulia Grillo sul fatto che non sia utile alcuna sanatoria e non ci debbano essere sorpassi né tantomeno svilimento del merito. Non possiamo “buttare alle ortiche” 25 anni si corso di formazione di Medicina Generale ma dobbiamo necessariamente aumentare le borse a seconda delle esigenze specifiche dei territori e lavorare perché una riforma seria del comparto, che tutti vogliamo, passi attraverso un reale percorso di un cambio generazionale.

 

Conviene a tutti: cittadini per un proseguo ancora migliore della presa in carico della loro salute, Medici che sono alla soglia del termine dell’attività lavorativa, anche per una sicurezza dei futuri versamenti contributivi per le loro pensioni e medici appena inseriti nella Medicina Generale e Medici che attendono di entrare nel comparto.

 

È ovvio che chi ha titolo non può venir scavalcato da chi non ne è in possesso ma è altrettanto sacrosanto che chi ha maturato esperienza sul campo deve veder riconosciuto il giusto punteggio per poter concorrere.

 

Troviamo la “quadra” insieme – conclude il leader dello Snami – nella comune consapevolezza che se evitiamo ulteriori esuberi là dove sono già presenti e personalizziamo l’incremento di Medici dove già oggi c’è carenza, non “offendendo” la meritocrazia ma con pragmatismo attraverso percorsi trasparenti e progressivi, avremo vinto tutti insieme!».