Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Puglia, in Commissione bilancio Audizione dei direttori generali della Asl di Bari, Taranto e BAT, dei RUP e direttori dei lavori delle opere ospedaliere in costruzione

94

I lavori della Commissione bilancio e programmazione

Audizione dei direttori generali della Asl di Bari, Taranto e BAT, dei RUP e direttori dei lavori delle opere ospedaliere in costruzione.

Riprende dopo la pausa estiva, l’attività della Commissione bilancio e programmazione presieduta da Fabiano Amati. I lavori della seduta odierna hanno riguardato l’audizione dei direttori generali della Asl di Bari, Taranto e BAT, dei RUP e direttori dei lavori delle opere ospedaliere in costruzione, per la verifica periodica sullo stato di attuazione della programmazione finanziaria per l’edilizia ospedaliera e verifica sull’andamento della spesa degli ospedali di Monopoli-Fasano, del San Cataldo di Taranto e di Andria.

Per l’ospedale di Taranto hanno relazionato il direttore generale dell’Asl TA Stefano Rossi ed il direttore dei lavori, i quali hanno confermato che allo stato è stato raggiunto il 40 % dell’avanzamento dei lavori e che a causa delle elevate temperature registrate durante il periodo estivo, si è avuto un rallentamento. Di conseguenza, rispetto alla data di consegna lavori prevista per fine gennaio 2022, vi è da considerare uno slittamento di un paio di mesi. In più, è da considerare anche che di qui a breve avverranno le consegne di attrezzature che quotano un ulteriore 20 % dei lavori previsti da contratto. Verrà pubblicato un avviso pubblico di projet financing  per le zone grigie che non erano contemplate nel progetto, che va ad interessare la sala mensa, la gestione dei negozi e del fotovoltaico del parcheggio. Sono 290 gli operai presenti in cantiere divisi in tre turni. Per gli arredi, le attrezzature e le apparecchiature elettromedicali la Regione ha predisposto una scheda per un totale di 105 milioni di euro da richiedere a finanziamento a valere del PNRR.
È stato posto il quesito relativo al costo aggiudicato a metro quadro e la risposta è stata di 960 euro a fronte di 1.260 euro del valore messo a bando, per un totale di 127 mila metri quadrati.

Relativamente allo stato di progettazione dell’ospedale di Andria, è intervenuto il direttore generale dell’Asl BAT Alessandro Delle Donne insieme al RUP, i quali hanno riferito che è in dirittura d’arrivo la progettazione definitiva, che si calcola che avvenga entro la prima decade del mese di ottobre. Entro i successivi 60 giorni dalla consegna del progetto, ci sarà la verifica dell’elaborato che sarà assegnata ad Asset, dopo di che partiranno le procedure per l’esproprio dei suoli di 99 proprietari che sono stati già avvisati. Da qui si conteranno altri 10 giorni per la pubblicazione della gara di quella che sarà la struttura ospedaliera che ospiterà 400 posti letto.

Un brusco rallentamento invece hanno subito i lavori per la realizzazione dell’ospedale Monopoli-Fasano, anche se proseguono ad un ritmo costante. È quanto è stato detto dal direttore amministrativo dell’Asl BA Gianluca Capochiani, dal RUP e dal direttore dei lavori. Ad oggi lo stato di avanzamento lavori è del 35 % del progetto appaltato, mentre manca poco più di un mese del tempo previsto, considerato che la data di consegna sarebbe dovuta essere il 21 ottobre 2021. L’impresa appaltante ha chiesto il differimento della data, ma dalla stazione appaltante non è stato ancora concesso e secondo quanto riferito in Commissione dagli auditi, potrà essere concesso solo se una parte delle riserve, che ammontano a 45 milioni di euro, saranno considerate fondate. Il personale impiegato sul cantiere è in media di 90 unità. Il cronoprogramma non è stato rispettato dunque anche per l’esiguo numero di persone impegnate, considerato che da appalto sarebbero dovute essere 200.
Diversi i punti oggetto di aggiornamento rispetto all’ultima seduta in cui la Commissione ha trattato l’argomento. Tra questi, la pubblicazione della gara per gli arredi e attrezzature, per la quale l’Asl ha comunicato che è garantita la consegna della progettazione per la fine di settembre e i primi di ottobre.
Quanto alla progettazione per la realizzazione di strade ed opere di urbanizzazione primarie, la Regione ha confermato la somma da erogare pari a 13 milioni di euro, ma si attendono gli atti progettuali. Si è in attesa per la fine di settembre del parere della Sovrintendenza, autorità di bacino e dipartimento di prevenzione.
In riferimento alla realizzazione dell’Elisuperfice sono stati risolti i problemi sollevati dalla Sezione ambiente della Regione, ma permangono i problemi di tipo aeronautico e per questo si sta valutando una deroga agli atterraggi standard.
Il costo aggiudicato a metro quadro per questo ospedale è stato di 1.500 euro a fronte del valore al bando di 1.850 euro.
La Commissione sul punto sarà aggiornata fra un mese.

 

 

Comments are closed.