Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Puglia, Gara mense ospedaliere, Borraccino: “Auspico che Ruscitti accetti quanto prima il confronto in Commissione”

Cosimo Borraccino - Consigliere - Noi a Sinistra - Regione Puglia

 

Dichiarazione del consigliere regionale di Sinistra Italiana/Liberi e Uguali Cosimo Borraccino.

“Spiace constatare come il direttore del Dipartimento “promozione della salute” della Regione, dott. Giancarlo Ruscitti, si neghi al confronto con i consiglieri regionali sulla procedura unica per l’affidamento del servizio di ristorazione ospedaliera per tutte le ASL della Puglia.

 

Sono mesi, ormai, che, nella mia qualità di presidente della II Commissione consiliare procedo alla sua convocazione affinchè possa venire a chiarire i molti dubbi che diversi colleghi consiglieri, di ogni schieramento politico, hanno sollevato in queste settimane sulla gara d’appalto unica, di imminente pubblicazione da parte di InnovaPuglia, per la gestione delle mense ospedaliere.

 

Come noto, e come denunciato da tempo dal sottoscritto oltre che dai rappresentanti dei lavoratori, tale procedura porterà inevitabilmente alla chiusura di moltissimi centri cottura presenti nelle strutture ospedaliere pugliesi (molti dei quali recentemente ristrutturati con dispendio di ingenti risorse finanziarie) con conseguenti gravi ripercussioni sul personale attualmente impiegato, per non parlare del decadimento della qualità del servizio prestato in favore di pazienti ed utenti della sanità pubblica dal momento che per la preparazione delle pietanze si opterà per il sistema “cook and chill”, con la somministrazione di pasti preparati a distanza e sottoposti ad un rapido processo di abbattimento termico e scongelamento in corsia.

 

Da quanto il dott. Ruscitti mi ha recentemente comunicato per email, in risposta alla mia ennesima richiesta di audizione, la procedura di gara sarà completamente gestita da InnovaPuglia con la collaborazione della ASL di Bari e, pertanto, egli non avrebbe alcun elemento da comunicare in Commissione o sul quale potersi confrontare. Mi duole dover considerare non pertinenti le argomentazioni addotte dal direttore del Dipartimento “promozione della salute”, in ragione del fatto che InnovaPuglia, in quanto ente strumentale della Regione Puglia, non farà altro che eseguire le indicazioni e gli indirizzi strategici dettati dalla stessa Regione Puglia, ed è esattamente su questi, più che sulle singole clausole del bando, che vorremmo confrontarci in Commissione, per comprendere fino in fondo le ragioni di questa scelta e per spiegare perché la consideriamo profondamente sbagliata.

Pertanto rinnovo anche pubblicamente il mio invito al dott. Giancarlo Ruscitti a non sottrarsi ad un necessario confronto con i consiglieri regionali eletti dai cittadini, venendo in Commissione ad affrontare una tematica che sta a cuore ai moltissimi lavoratori coinvolti ma anche a tutti gli utenti del servizio sanitario regionale che auspicano di poter avere un servizio di ristorazione ospedaliera all’altezza delle loro aspettative”.