Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Puglia, Commissione sanità approvate osservazioni sul Riordino ospedaliero della Regione Puglia

Pino Romano - Capogruppo PD - Regione Puglia

 

 

 

La III commissione, presieduta da Pino Romano, ha espresso a maggioranza parere favorevole sulla “D.G.R. n. 1195 del 03/07/19 Approvazione provvedimento unico – proposta di regolamento regionale: ‘Riordino ospedaliero della Regione Puglia ai sensi del D.M. n. 70/2015 e delle leggi di stabilità 2016-2017. Modifica e integrazione della DGR n. 1095/2017 e n.53/2018. Abrogazione.’ ”.

Anche in questa circostanza sono state approvate alcune osservazioni sul provvedimento, tra cui la classificazione degli ospedali di Manfredonia e Manduria come P.O. di I livello con la istituzione di quello di comunità per Grottaglie, la revisione condivisa della Rete oncologica pugliese e la previsione di una dotazione di almeno 10 posti letto per gli ospedali di comunità siti nelle località più grandi.

Il M5S e Direzione Italia non hanno presentato alcuna osservazione, dato che quelle formalizzate nelle circostanze precedenti sono state sistematicamente disattese.

A seguire la commissione ha approvato all’unanimità la proposta di legge (a firma di Conca, G. Romano, Galante, Marmo, Manca, Pellegrino e Santorsola) sulla “Istituzione dell’elenco regionale degli operatori sociosanitari e degli enti accreditati per la formazione”.

Il provvedimento si propone di promuovere, nell’ambito delle competenze regionali in materia di formazione e di servizi sanitari e sociali, la conoscenza degli organismi di formazione accreditati operanti sul territorio e dei corsi per il conseguimento della qualifica di operatore socio-sanitario.

Presso la Giunta regionale sarà istituito l’elenco telematico regionale degli operatori sociosanitari e degli enti accreditati per la formazione, pubblicato sul sito istituzionale regionale.

Le modalità attuative della legge saranno definite entro 3 mesi con atti di Giunta, con i quali saranno determinate le modalità di istituzione degli elenchi, di presentazione delle domande di inserimento ed i controlli.

La commissione, quindi, ha approvato all’unanimità due risoluzioni che riguardano la Rete assistenziale territoriale sanitaria e socio sanitaria per le persone affetta da autismo e da demenza.

Le due risoluzioni sono il frutto del lavoro di approfondimento svolto dalla specifica sottocommissione che ha tenuto una serie di audizioni, attingendo alle “buone pratiche” messe in atto in Puglia da esperienze avanzate in questi ambiti. Le due risoluzioni saranno trasmesse alla Giunta regionale per una modifica mirata del regolamento regionale preesistente, con l’invito a sottoporne la stesura finale all’attenzione della commissione prima dell’adozione dell’atto.