Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Puglia, Commissione Bilancio: realizzazione Ospedale Nord Barese e stato dei lavori Ospedale San Cataldo di Taranto

125

I lavori della Commissione bilancio e programmazione

La Commissione bilancio e programmazione, presieduta da Fabiano Amati, ha approvato a maggioranza con tre voti di astensioni, il disegno di legge contenente il riconoscimento dei debiti fuori bilancio per un totale di 5 mila euro.

Centro di neuropsichiatria di Bitonto

Nel corso dei lavori si è svolta l’audizione del sindaco di Bitonto e del responsabile del centro di neuropsichiatria di Bitonto sulle criticità strutturali del servizio di neuropsichiatria. Infatti, dalle loro esposizioni è emersa la necessità di reperire altri spazi idonei e funzionali a raggiungere l’optimum del servizio espletato. È stata avanzata dunque, da parte del sindaco di Bitonto, l’opportunità di valutare l’idoneità dell’immobile oggi adibito a plesso scolastico, da rendere disponibile sin dal prossimo anno scolastico, al fine di avere in un’unica struttura la totalità delle specificità inerenti il servizio di neuropsichiatria. Sarà l’Asl di Bari, quindi, a valutare tale possibilità, della quale la Commissione sarà informata in una delle prossime sedute.

Realizzazione Ospedale Nord Barese

Relativamente all’aggiornamento sullo stato dei lavori per la realizzazione dell’ospedale del Nord Barese, il presidente Amati ha informato la Commissione che la direzione generale dell’Asl BAT, impossibilitata a partecipare ai lavori, ha inviato una nota con cui ribadiva che lo studio di fattibilità è al vaglio del Ministero della salute e che il ritardo dell’approvazione del progetto e la mancanza delle risorse rende impossibile l’indizione dell’apposita gara. Risulta infatti ancora irrisolta la questione del cofinanziamento a valere dei fondi ex art. 20 della delibera Cipe, per coprire la spesa del servizio di ingegneria e, quindi, impossibile formulare un cronoprogramma attendibile dell’intervento.
È intervenuto l’assessore alla sanità Rocco Palese per rimarcare che l’indirizzo politico e procedurale dell’Assessorato è di cercare di velocizzare i tempi. Inoltre ha ribadito che le procedure stanno andando avanti nella tempistica e che il problema riguarda la realizzazione di tutti gli interventi in base ai fondi dell’ex art. 20, in virtù del fatto che è evidente che l’intero iter procedimentale di questi fondi non regge più perché risale al 2002, e ciò comporta ritardi, prescrizioni. L’assessore ha anche detto che all’ASL BAT è stata comunicata la possibilità di procedere con l’indizione della gara visto che sono disponibili le somme di cofinanziamento per un totale di 18 milioni di euro ripartiti in 5 milioni di euro per il 2023, altri 5 milioni per il 2024 e 8 milioni per il 2025.
Lunedì prossimo sarà ascoltata l’Asl BAT per capire il motivo per il quale non si procede.

 

Stato dei lavori Ospedale San Cataldo di Taranto

Anche l’Ospedale San Cataldo di Taranto attende l’ok dal Nucleo di valutazione ministeriale per lo sblocco dei 105 milioni di euro, utili per procedere con l’aggiudicazione delle gare bloccate per mancanza di risorse. Infatti, l’Asl pur avendo provveduto a bandire gare per arredi e attrezzature per un totale di 42 milioni di euro, si è dovuta fermare per mancanza della disponibilità di risorse, anch’esse rivenienti dai fondi ex art. 20.
Per avere qualche informazione in più, sarà riconvocato in audizione l’assessore al bilancio, anche se la decisione assunta nella seduta odierna, su proposta del consigliere Di Gregorio, è di predisporre una richiesta congiunta delle Commissioni bilancio e sanità per un incontro con il Nucleo di valutazione ministeriale per velocizzare l’iter di approvazione.

Comments are closed.