Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Pensione anticipata, 27 mila in coda In testa alla classifica c’è L’Aquila

Cresce il numero delle domande per la pensione anticipata. Ieri alle 10 erano arrivate a quota 24mila. A fine giornata il numero ha sfiorato le 27.500 istanze. Alta l’affluenza ai patronati. Gli esperti spiegano che la corsa alla pensione trova ragione nel fatto che alle porte di quota 100 premevano le coorti di lavoratori bloccati in attesa di raggiungere i 67 anni d’età necessari per la pensione.

Ora, invece, con quota 100 bastano 62 anni d’età (ma con 38 di contributi). Non a caso il presidente dell’Inps, Tito Boeri ha detto di non essere sorpreso del numero di domande presentate. I dati veicolati dalla Cisl mostrano che il gruppo più numeroso di richiedenti, ben il 39%, è formato da disoccupati con la Naspi. Sul oltre 27mila domande il 41% viene dal Sud, con la Sicilia in testa. Sono molti gli incerti, prima di presentare domanda vogliono capire quanto ci perdono rispetto alla pensione normale.