Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Obbligo di e-fattura verso l’ok Ue

La Commissione europea propone al Consiglio di approvare la deroga alla direttiva Iva che consente all’Italia di introdurre la fattura elettronica obbligatoria nei rapporti tra soggetti passivi e nei confronti dei consumatori finali. Il via libera conferirebbe anche la piena parità tra fatture elettroniche e cartacee. In attesa dell’approvazione è stato comunque imposto, con decorrenza 1°gennaio 2019, l’obbligo generalizzato di emissione di fattura elettronica tra soggetti passivi Iva, residenti, stabiliti o identificati in Italia nonché verso i consumatori finali.

Obbligo anticipato al 1°luglio 2018 per le cessioni di benzina o di gasolio destinati ad essere usati come carburanti per motori e per i subappalti della Pa. Nessun obbligo di emissione di fatture elettroniche è imposto ai soggetti passivi che beneficiano della franchigia per le piccole imprese. La deroga, che viene concessa per semplificare le attività di riscossione dell’Iva o evitare operazioni di elusione o evasione fiscale, è riconosciuta per 3 anni e mezzo, dal 1°luglio 2018 al 31 dicembre 2021.