Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Nascerร  a Triggiano la nuova officina trasfusionale dell’Asl Ba

78

๐—ก๐—ฎ๐˜€๐—ฐ๐—ฒ๐—ฟ๐—ฎโ€Œ ๐—ฎ ๐—ง๐—ฟ๐—ถ๐—ด๐—ด๐—ถ๐—ฎ๐—ป๐—ผ ๐—น๐—ฎ ๐—ป๐˜‚๐—ผ๐˜ƒ๐—ฎ ๐—ข๐—ณ๐—ณ๐—ถ๐—ฐ๐—ถ๐—ป๐—ฎ ๐—ง๐—ฟ๐—ฎ๐˜€๐—ณ๐˜‚๐˜€๐—ถ๐—ผ๐—ป๐—ฎ๐—น๐—ฒ ๐—”๐—ฆ๐—Ÿ ๐—•๐—ฎ๐—ฟ๐—ถ: ๐˜‚๐—ป ๐—–๐—ฒ๐—ป๐˜๐—ฟ๐—ผ ๐˜‚๐—ป๐—ถ๐—ฐ๐—ผ ๐—ฝ๐—ฒ๐—ฟ ๐—น๐—ฎ๐˜ƒ๐—ผ๐—ฟ๐—ฎ๐—ฟ๐—ฒ ๐—ถ๐—น ๐˜€๐—ฎ๐—ป๐—ด๐˜‚๐—ฒ ๐—ฝ๐—ฒ๐—ฟ ๐—นโ€™๐—ถ๐—ป๐˜๐—ฒ๐—ฟ๐—ฎ ๐—ฝ๐—ฟ๐—ผ๐˜ƒ๐—ถ๐—ป๐—ฐ๐—ถ๐—ฎ

๐Ÿ”ต Un Centro unico per la lavorazione del sangue a servizio dellโ€™intera provincia di Bari. Si chiama Centro di Lavorazione e Qualificazione Biologica degli emocomponenti dell’Area Vasta di Bari e serviranno 180 giorni e 1,3 milioni di euro (fondi FESR 2014-2020) per vederlo realizzato. Alla consegna ufficiale del cantiere, avvenuta stamane a Triggiano, รจ stato presentato il progetto della ASL Bari che prevede la riqualificazione del piano seminterrato e rialzato dellโ€™Ala Nord del Presidio Integrato โ€œFrancesca Fallacaraโ€ per ospitare un Centro specializzato nelle diverse fasi di raccolta, qualificazione e lavorazione del sangue e nella successiva distribuzione degli emocomponenti.

Il Centro di Lavorazione e Qualificazione Biologica รจ destinato quindi a divenire punto di riferimento a livello provinciale, giacchรฉ in essa confluirร  la raccolta di sacche di sangue proveniente da tutti i servizi trasfusionali della ASL Bari ma anche dalle altre strutture di raccolta pubbliche e private accreditate.

 

Nella struttura provinciale di Area Vasta, infatti, saranno concentrate le lavorazioni di emocomponenti oggi svolte dalle Strutture Trasfusionali degli Ospedali San Paolo (compresa Altamura), Di Venere e Policlinico di Bari, Monopoli โ€“ Putignano, Molfetta e โ€œMiulliโ€ di Acquaviva delle Fonti, oltre allโ€™attivitร  di qualificazione biologica di emocomponenti attualmente gestita dalla Struttura Trasfusionale dellโ€™Ospedale San Paolo per tutta lโ€™Area Vasta provinciale.

ยซUn volume di almeno 50mila unitร  di sangue da trattare, 12 ore di attivitร  giornaliera, sette giorni su sette, 1.300 metri quadri di superficie โ€“ ha spiegato il Direttore generale Antonio Sanguedolce – sono i grandi numeri di una struttura completamente nuova, una vera e propria โ€œfiliera del sangueโ€ che gestirร  in modo ottimale una risorsa preziosissima, centralizzando e razionalizzando lโ€™intero sistema di raccolta e qualificazione del sangue del territorio. Operando in un contesto di Area Vasta sarร  quindi possibile migliorare la qualitร  e la distribuzione degli emocomponenti, grazie allโ€™impiego di personale specializzato, tecnici di laboratorio, biologi, medici e amministrativi, nonchรจ di una moderna dotazione tecnologicaยป.

Comments are closed.