Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Medicina 4.0 per tagliare costi e dare efficienza a tutto il sistema

Telemedicina, fascicolo sanitario elettronico, tracciamento dei dispositivi medici e ospedalieri. L’evoluzione verso la digitalizzazione del sistema sanitario ha ricevuto un forte impulso dalla pandemia: molte Regioni, nel pieno dell’emergenza sanitaria, hanno dato il via libera all’erogazione di prestazioni come le televisite e sono raddoppiati – passando dal 5 al 10% – i medici che fanno abitualmente ricorso alla telemedicina.

Il percorso è però ancora pieno di ostacoli. “È vero che il governo lo ha inserito tra le priorità, ma siamo ancora lontani da un vero e proprio modello di connected care, vale adire un sistema nazionale connesso, di precisione, orientato al territorio e alla continuità di cura, che permetta di avere subito tutte le informazioni sul paziente, sulla sua storia clinica, sul suo stato di salute” afferma Chiara Sgarbossa, direttrice dell’Osservatorio sull’innovazione digitale insanita del Politecnico di Milano.

“La situazione è a ancora macchia di leopardo. Non tutte le aziende sanitarie hanno già attivato, per esempio, il fascicolo sanitario elettronico”.