Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Mantovani: «Dagli studi sui geni un’arma contro il coronavirus»

66

Si può ipotizzare una predisposizione genetica al Covid? “Sì. Il cromosoma incriminato è il numero 3” afferma l’immunologo Alberto Mantovani. “Altri lavori, oltre ai nostri, dimostrano che, nel 3-4% dei pazienti con forme gravi, l’alterazione di certi geni, su questo cromosoma, fa sì che non venga prodotto interferone, una sostanza indispensabile nel contrastare, al primo attacco, le aggressioni virali”. Non dimentichiamo poi, prosegue Mantovani, “che, oltre alla genetica, incidono molto, sulla suscettibilità alla malattia, le condizioni socioeconomiche”.

Comments are closed.