Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Manovra, volontà di un’intesa

 

Prosegue tra Roma e Bruxelles il negoziato per arrivare rapidamente a un compromesso in grado di evitare la procedura d’infrazione per deficit eccessivo. Il ministro dell’Economia Tria ha incontrato il vicepresidente della Commissione Ue Dombrovskis, che figura tra i più severi sul ‘caso Italia’ e ha reso nota ‘la comune volontà di trovare al più presto una soluzione’.

L’Eurogruppo dei 19 ministri finanziari Ue condivide la posizione della Commissione ma si augura che il dialogo tra l’Italia e la Commissione prosegua per arrivare ad un compromesso prima del 19 dicembre. Distanze sulla manovra restano. Dombrovskis rivendica ‘un aggiustamento sostanziale’. Salvini si è detto ottimista sul negoziato.

 

Per tentare di evitare la procedura d’infrazione ci vorrebbero un deficit 2019 massimo del 2% e modifiche strutturali delle due principali misure: ‘quota 100’ e ‘reddito di cittadinanza’.