Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Livelli essenziali di assistenza, attivo il servizio di richiesta di aggiornamento dei Lea

Stay in touch with time. Close p of tablet in hands of professional pleasant doctor holding it while going to work

 

Il ministro Giulia Grillo: «Una novità significativa che rende sempre più reale il dialogo con i cittadini e le associazioni».

 

«Da oggi anche i cittadini e le associazioni dei pazienti potranno richiedere al ministero della Salute l’inclusione nei Livelli essenziali di assistenza (Lea) di nuove prestazioni o servizi.

 

La Commissione nazionale per l’aggiornamento dei Lea, presieduta dal ministero, fornirà una risposta, positiva o negativa. Una novità significativa che rende sempre più reale il dialogo con i cittadini e le associazioni».

 

Così il ministro della Salute ha annunciato ieri il nuovo servizio di richiesta di aggiornamento dei Lea, che da ieri è diventato operativo sul portale ministeriale. “In particolare, la Commissione – spiega il Ministero – esaminerà non solo le richieste di inclusione nei Lea di nuove prestazioni o servizi, ma anche quelle di modifica o di esclusione di prestazioni o servizi già inclusi, come anche le richieste di nuove esenzioni per patologia o di modifica delle esistenti.

 

Potranno avanzare le richieste, seguendo una particolare procedura, non solo i cittadini e le associazioni dei pazienti, ma anche ad esempio le aziende sanitarie, i professionisti del Servizio sanitario nazionale o le aziende produttrici, come anche le Regioni e le Province autonome”.