Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

L’infarto al cuore parte da un batterio dell`intestino: un vaccino per curarsi

114
Il batterio dell’Escherichia coli, presente nell’intestino, sarebbe complice degli attacchi di cuore: il batterio risulta infatti in circolo nel sangue dei pazienti e presente anche nell’arteria ostruita che causa l’infarto.
Lo ha accertato un gruppo di ricercatori diretto da Francesco Violi, direttore della I Clinica Medica del Policlinico universitario Umberto.
La scoperta potrebbe portare sia a un vaccino preventivo contro l’infarto, sia a terapie mirate per la fase acuta. Gli scienziati italiani hanno analizzato un campione di 150 individui, di cui 50 con infarto in atto, 50 persone cardiopatiche ma senza infarto e 50 individui sani (gruppo di controllo).
Il batterio Escherichia coli è stato rinvenuto solo nel sangue dei pazienti giunti in ospedale con infarto acuto, mentre non era presente nel sangue dei soggetti sani di controllo, ne’ in quello dei soggetti cardiopatici a rischio di infarto.

Comments are closed.