Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

L’AGENDA DI GENERE DELLA REGIONE IN DIRITTURA DI ARRIVO

107

STAMANE ULTIMA RIUNIONE CON IL PARTENARIATO PRIMA DELLA APPROVAZIONE DELLA GIUNTA

L’AGENDA DI GENERE DELLA REGIONE IN DIRITTURA DI ARRIVO. 

CON IL PARTENARIATO PRIMA DELLA APPROVAZIONE DELLA GIUNTA

 

Oggi in Presidenza si è svolto l’incontro di restituzione degli esiti della consultazione avviata il 3 maggio.

Nel frattempo, il percorso dell’Agenda di genere ha prodotto diversi nuovi atti da parte dalla Giunta, come la Delibera che ha introdotto lo strumento di Valutazione di impatto di genere e il Public gender procurement introdotto dalla Strategia europea, che introdurrà anche in Puglia, nuovi strumenti per le gare di appalto e l’intero sistema di sostegno alle imprese, in dirittura di arrivo.

Il gruppo di lavoro interassessorile coordinato dalla consigliera del Presidente on. Titti De Simone ha presentato lo stato di avanzamento del primo draft di Agenda, frutto del confronto con Giunta, dipartimenti e dei 150 contributi scritti inviati da partenariato socio economico, terzo settore, Università, centri di ricerca e dalle reti delle donne impegnate sulla parità di genere.

Il documento finale che sarà portato in Giunta fra qualche settimana, sarà corredato da una proiezione di necessità finanziaria a valere delle risorse dell’intero ciclo di programmazione, compreso il PNRR.

Politiche del lavoro tese al superamento dell’attuale divario di genere, strumenti e nuovi servizi di condivisione dei carichi di cura, sostegno alle imprese femminili ed alle politiche di gender equality nelle imprese pugliesi, medicina di genere, asili e contrasto alle povertà educative, azioni di contrasto alla violenza ed agli stereotipi di genere, formazione in nuovi settori produttivi in crescita, economia della cura e discipline Stem, strumenti di governance e di rappresentanza più incisivi e aggiornati, sono alcuni dei temi centrali emersi.

All’incontro sono intervenuti gli assessori Leo, Barone e Maraschio sottolineando l’importanza della scelta di dotarsi di una Strategia regionale per la parità di genere integrata e trasversale a tutte le aree di policy regionale.

Comments are closed.