Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

La Puglia nella “zona gialla” da lunedì 10 maggio

70

VACCINI ANTICOVID: AGGIORNAMENTO 7 MAGGIO

 

LOPALCO: ZONA GIALLA NON E’ “LIBERI TUTTI”

 

Sono 1.494.887 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 17.30).

 

“L’ordinanza del ministro Speranza che inserisce la Puglia nella “zona gialla” da lunedì 10 maggio non è un invito al “liberi tutti”.

Lo dichiara l’assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco.

“Dovremo continuare a mantenere tutte le cautele, evitando gli assembramenti che in ogni caso restano vietati, igienizzando le mani, usando le mascherine e mantenendo la distanza in ogni luogo, aperto o chiuso che sia.

La circolazione del virus resta alta e la pressione sulle strutture sanitarie è ancora pesante.

Non dobbiamo sprecare l’opportunità di tornare al più presto alla normalità, grazie anche alla campagna vaccinale e all’avvicinarsi della stagione estiva.

Diversamente ci sarebbe un brusco risveglio, con l’inevitabile ritorno alle restrizioni”.

 

ASL BARI

 

Sono oltre 11.500 le somministrazioni eseguite ieri nei centri della ASL Bari. In particolare sono state inoculate 5.152 prime dosi e 6.371 seconde suddivise tra over 80, over 70 e 60-69enni. Nell’hub Fiera del Levante sono state eseguite 1.256 somministrazioni, mentre i medici dell’assistenza primaria ne hanno effettuate 5.305 (2.719 prime e 2.586 seconde).

Il Direttore Generale della ASL Bari, Antonio Sanguedolce, stamane ha incontrato gli operatori di alcuni hub vaccinali dell’area Nord Barese e della Murgia, a Corato, Bitonto, Grumo Appula e Altamura: “Dobbiamo ringraziare – ha detto – medici, infermieri, amministrativi e volontari per lo sforzo straordinario che stanno compiendo quotidianamente”. Negli ultimi sette giorni, i centri vaccinali ASL – con il contributo dei medici di medicina generale – hanno superato le 71mila vaccinazioni.

 

POLICLINICO BARI

 

Va avanti la campagna vaccinale dedicata ai soggetti fragili in cura al Policlinico di Bari. Nella giornata di oggi sono stati vaccinati circa 750 pazienti con immunodeficienze secondarie di gastroenterologia, reumatologia e soggetti diabetici.

 

ISTITUTO TUMORI GIOVANNI PAOLO II BARI

 

Ancora un lungo fine settimana di vaccini per l’Istituto Tumori ‘Giovanni Paolo II’. Da sabato a lunedì sono previste più di 700 somministrazioni (prime e seconde dosi) per i pazienti in cura. Sabato 8 maggio si vaccinerà dalle 9 alle 19. Sono in programma 258 richiami, per i pazienti che hanno ricevuto la prima dose ad inizio di aprile, e 60 dosi, per i pazienti in cura nelle unità operative di area medica (ematologia, oncologia medica, oncologia medica per la patologia toracica, tumori rari e melanomi). Domenica 9 maggio si vaccinerà, sempre dalle 9 alle 19, con 258 seconde dosi per i pazienti già vaccinati ad aprile e 60 prime dosi per i pazienti in cura nelle unità operative di area chirurgica (chirurgia generale, chirurgia ad indirizzo senologico, chirurgia toracica, urologica, cervico-maxillo facciale). Lunedì 10 maggio si vaccinerà dalle 15 alle 19, con 126 seconde dosi e altre 30 prime dosi per i pazienti in cura nelle unità operative di area chirurgica.

 

Ad un mese dall’avvio della campagna vaccinale riservata ai malati presi in carico dall’Istituto Tumori di Bari, risultano vaccinati (prima dose) 2260 pazienti. Di questi, più di mille hanno già ricevuto la seconda dose. Ad oggi, sono stati già sottoposti a vaccino i pazienti in cura nelle unità operative di ematologia, oncologia medica, oncologia medica per la patologia toracica, tumori rari e melanomi, chirurgia toracica mini-invasiva, radioterapia. Si procederà con le somministrazioni per tutti gli altri pazienti presi in carico dalle diverse unità operative dell’Istituto, attualmente in cura o che hanno sospeso le cure da 6 mesi, seguendo le indicazioni di priorità e di fascia di rischio definite dalla Rete Oncologica Pugliese. Insieme ai pazienti, sono stati vaccinati anche 1493 caregiver e conviventi.

 

ASL BRINDISI

 

Sono 133.203 le dosi somministrate finora nella Asl di Brindisi, secondo l’ultimo report a cura dell’Unità operativa di Epidemiologia del Dipartimento di Prevenzione. Di queste, 94.091 sono le prime dosi e 39.112 le seconde dosi. Mediamente, sono state somministrate 1.100 dosi per giornata di vaccinazione.

Il 55,1% delle prime dosi somministrate (51.819) è rappresentato da Pfizer, il 34,9% (32.870) da AstraZeneca, l’8,2% (7.715) da Moderna e l’1,8% (1.687) da Janssen (Johnson & Johnson).

Fino al 6 maggio i residenti o domiciliati in provincia di Brindisi vaccinati con la prima dose sono 94.438 e di questi 39.721 con la seconda dose, con una copertura vaccinale pari rispettivamente al 28% e all’11,8%. La copertura vaccinale con la prima dose relativa ai residenti con più di 80 anni di età è pari all’83,22%. Agli over 80 sono state somministrate 23.506 prime dosi e 17.364 seconde dosi.

ASL BAT

 

Sono 119560 le dosi di vaccino somministrate fino a ieri nella Asl Bt, di cui 86016 prima dosi e 33544 seconde dosi. Oggi è cominciata la somministrazione delle seconde dosi per i pazienti rari e i loro familiari che hanno ricevuto Pfizer: fino a domenica saranno vaccinati in 800. Intanto continua senza sosta la somministrazione delle seconde dosi e la vaccinazione dei pazienti fragili: a Trani domani nell’hub PalaAssi i medici di medicina generale somministreranno circa 900 vaccini ai loro assisti fragili.

 

ASL FOGGIA

 

Continua la campagna vaccinale anti COVID nei punti vaccinali, negli hub, nei centri specialistici e ad opera dei medici di medicina generale della provincia di Foggia per la somministrazione di prime e seconde dosi.

La ASL sta accelerando il completamento delle somministrazioni alle persone di età superiore a 60 anni. Riaperte, infatti, le agende di prenotazione per tutti gli over60 senza fragilità che non si sono ancora vaccinati.

Da sabato inizieranno le somministrazioni delle seconde dosi agli operatori scolastici secondo la programmazione organizzata direttamente con i dirigenti scolastici.

Per quanto concerne l’hub allestito nella Fiera di Foggia, nelle mattinate di sabato e domenica sarà dedicato a complessivi 36 medici di medicina generale secondo la programmazione dagli stessi predisposta, mentre nel pomeriggio saranno somministrate le prime e seconde dosi alle persone prenotate.

Dall’avvio delle attività ad oggi sono state somministrate 242.444 dosi di vaccino. Di queste, 181.285 sono le prime dosi e 61.159 le seconde.

Le persone ultraottantenni che hanno ricevuto la prima somministrazione sono 36.034; di queste, 29.288 hanno ricevuto anche la seconda dose.

Inoltre: hanno ricevuto la prima dose di vaccino 29.673 persone estremamente vulnerabili e, di queste, 6.207 hanno ricevuto anche la seconda; hanno ricevuto la prima dose 11.417 caregivers/familiari conviventi e, di questi, 1.777 hanno ricevuto anche la seconda dose; hanno ricevuto la prima dose 41.686 persone di età compresa tra 70 e 79 anni e, di queste, 4.191 hanno ricevuto anche la seconda la seconda somministrazione; hanno ricevuto la prima dose 45.327 persone di età compresa tra 60 e 69 anni e, di queste, 6.309 anche la seconda.

I medici di medicina generale, ad oggi, hanno effettuato 54.826 somministrazioni.

Presso l’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, infine, sono stati vaccinati oggi, tra prime e seconde dosi, 44 pazienti estremamente vulnerabili e 59 caregivers/familiari conviventi.

 

POLICLINICO RIUNITI FOGGIA

 

Al Policlinico Riuniti di Foggia presso il Poliambulatorio Vaccinale dell’UOC Igiene del plesso D’Avanzo fino alle ore 17.00 di oggi, venerdì 7 maggio, sono state vaccinate 428 persone: 285 con condizioni di vulnerabilità, 51 conviventi di pazienti ad alto rischio, 64 adulti di 60 anni di età e più.

 

ASL LECCE

 

Prosegue la vaccinazione antiCovid nella ASL Lecce. 5402 le dosi inoculate nella sola giornata di ieri.

268.997 le dosi di vaccino somministrate finora in totale, di cui 207.729 prime dosi, 58.514 seconde dosi e 2.754 monodose.

Sono 89366 le dosi – di cui 53300 prime dosi – quelle somministrate agli ultra80enni.

Mentre sono 64884 le dosi – di cui 60985 prime dosi – quelle somministrate alle persone appartenenti alla fascia 79/70.

30689 – di cui 26410 prime dosi – le dosi somministrate a persone vulnerabili per patologia; 12884 – di cui 11395 prime dosi – quelle ai caregiver.

Proseguono le vaccinazioni ad opera dei Medicina generale generale: 25505 quelle eseguite finora.

 

ASL TARANTO

 

Proseguono le vaccinazioni nella Asl Taranto, dove ieri sono state superate le 211 mila somministrazioni dall’inizio della campagna vaccinale, di cui oltre 155 mila prime dosi e più di 55 mila seconde dosi.

Nella giornata di ieri, 6 maggio, sono state somministrate circa 2.400 dosi (oltre 1.600 prime dosi e oltre 700 seconde dosi), così suddivise: 236 al Palaricciardi, 237 all’Istituto Renato Moro, 137 a Martina Franca, 283 a Grottaglie, 396 a Manduria, 41 a Massafra e 292 a Ginosa. Per quanto riguarda le seconde dosi, ieri pomeriggio sono state somministrate 178 dosi alla SVAM di Taranto, 296 a Martina Franca, 207 a Massafra, 45 a Ginosa.

Nella mattinata odierna, invece, negli hub sono stati somministrati 2.160 vaccini, di cui 1.808 prime dosi (398 alla SVAM, 39 al Palaricciardi, 202 a Martina Franca, 220 a Grottaglie, 296 a Manduria, 316 a Massafra e 337 a Ginosa) e 352 seconde dosi, tutte presso il Palaricciardi di Taranto.

Comments are closed.