Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

La frenata riaccende lo scontro sui conti con l’incognita debito

Nello scontro tra le posizioni dei due vice premier si inserisce la linea più prudente del ministro dell’Economia Tria che chiede di perseverare negli sforzi pro crescita, in un contesto di stabilità finanziaria oltre che di sostenibilità sociale e ambientale.

 

Il nodo è quello di contemperare misure espansive con la esigenza di non fare deragliare il debito pubblico.

 

L’ultima legge di bilancio, con la correzione di luglio, ha evitato l’infrazione UE e l’allarme sui mercati ma non ha rianimato la produzione.

 

Per Tria reddito di cittadinanza, decreto crescita e sbloccacantieri sosterranno la domanda interna nel secondo semestre.