Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

IL SENATO APPROVA LA MOZIONE SULLA PARITA’ DI GENERE E IL SOSTEGNO ALLE DONNE LAVORATRICI – IL COORDINAMENTO DONNE A.F.O.R.P. RINGRAZIA

Il Coordinamento Donne A.F.O.R.P. ringrazia per l’attenzione e la proposizione il Senato della Repubblica e  la Sen. Assuntela Messina  per l’azione propositiva intrapresa a favore delle donne lavoratrici, a difesa della famiglia e delle opportunità di genere.

🔴IL SENATO APPROVA LA MOZIONE SULLA PARITA’ DI GENERE E IL SOSTEGNO ALLE DONNE LAVORATRICI

🔴SUBITO UN PIANO STRAORDINARIO e un importante cambio di paradigma che porti ad un PROTAGONISMO DIRETTO

La crisi che viviamo ha sconvolto le vite di tutti ma potrebbe avere le conseguenze peggiori sulle donne, più esposte al rischio di perdere il lavoro o rinunciarvi per conciliare le tante esigenze di gestione della famiglia.

🔺Non possiamo permettere che l’attuale emergenza comporti un ridimensionamento del ruolo e della funzione delle donne nel lavoro e nella società.

Ecco perché è fondamentale pensare oggi alle soluzioni che consentiranno alle donne di non dover fare un passo indietro domani.

🟢 METTERE LE DONNE AL CENTRO DELLE PROSPETTIVE DI CAMBIAMENTO E CRESCITA È IL PIÙ GRANDE ACCELERATORE PER LA RIPRESA CHE ABBIAMO A DISPOSIZIONE .

📌Con le colleghe Senatrici del PD e della maggioranza, abbiamo presentato una mozione, approvata oggi dall’aula del Senato, per vincolare il Governo ad un impegno serio nei confronti delle donne.

Con questo atto, chiediamo:
sostegno alle donne lavoratrici, prevedendo strumenti di programmazione concreti per la riorganizzazione del sistema scolastico e di ogni servizio alla famiglia e favorendo la diffusione dello smart working
il prolungamento e il rafforzamento dei congedi parentali di maternità e paternità già riconosciuti, rendendoli paritari e fruibili obbligatoriamente da entrambi i genitori
il riconoscimento di un bonus baby-sitting per figli fino a 14 anni di età
il riconoscimento pieno della figura del caregiver universale
il potenziamento delle misure di sostegno, in termini economici e di servizi, per le famiglie con figli, con disabili o anziani non autosufficienti
la destinazione e l’utilizzo di beni confiscati alle mafie in favore delle imprese femminili
l’adozione, per la prima volta in Italia, di una vera “Strategia nazionale per la parità di genere”, per colmare i persistenti divari di genere nel mondo del lavoro, a livello di retribuzioni, assistenza e pensioni, e per sviluppare il pieno potenziale femminile nelle imprese, nella politica e nella società, nonché di conseguire un equilibrio di genere a livello decisionale e politico.

👉PROPONIAMO di ISTITUIRE da SUBITO un OSSERVATORIO ISTITUZIONALE presso la Presidenza del Consiglio per la VALUTAZIONE dell’ impatto di genere come prassi ordinaria .

NON ( SOLO) NELL’ INTERESSE DELLE DONNE, MA DI TUTTA LA COMUNITÀ