Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Il Parlamento preme sul Governo per l’equo compenso

La Camera ha approvato cinque diverse mozioni a tutela dei liberi professionisti.

 

Il sottosegretario alla giustizia, Vittorio Ferraresi, si è dichiarato favorevole ad adottare interventi normativi per garantire l’effettiva applicazione del principio dell’equo compenso per le prestazioni svolte da professionisti a favore delle pubbliche amministrazioni, grandi imprese, banche e assicurazioni e ad avviare una mirata interlocuzione con tutte le professioni ordinistiche per poter elaborare una proposta normativa coerente ed unitaria sul tema.

L’obiettivo delle mozioni era da una parte quello di ridurre le differenze che oggi esistono tra lavoratori dipendenti, tutelati da una serie di norme, e lavoratori autonomi spesso senza tutele, dall’altra di risolvere problematiche contingenti relative a tutte le partite iva o ad alcuni specifici settori.

Si è parlato anche “della riformulazione della legge che consente alle farmacie di avere anche un socio unico di capitale, norma che ha aperto la strada a colossi stranieri a scapito dei professionisti nostrani”.