Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

I medici aziendali si sfilano: il green pass non impedisce il contagio, non tocca a noi controllarlo

57

I medici aziendali si sfilano: il green pass non impedisce il contagio, non tocca a noi controllarlo

Mentre si definisce il decreto che definirà gli ambiti di introduzione del green pass nei contesti lavorativi, i medici aziendali mettono le mani avanti. «Non tocca a noi controllare il green pass — dicono in sostanza con una nota dell’Anma, l’associazione di categoria —. E non chiedeteci di fornire alle aziende dati sul numero dei dipendenti con il vaccino o con il green pass».

«Il green pass non è un documento sanitario, può essere verificato esclusivamente dai soggetti indicati nella norma, tra i quali non è compreso il medico competente (il medico aziendale, ndr;) — recita una nota —, può essere verificato esclusivamente tramite la app dedicata che non rende visibili i dati sanitari, l’attività di verifica non comporta “in alcun caso” la raccolta dei dati (in qualsiasi forma)».

«Non vi è nessun dubbio oggi sul fatto che con il green pass il medico competente non solo non può, ma addirittura non deve avere a che fare, né trattando dati né tantomeno emettendo giudizi di idoneità/inidoneità», continua il comunicato dei medici competenti.Anma sottolinea inoltre che «la possibilità di contagiare e di contagiarsi sussiste indipendentemente dalla condizione vaccinale e/o dal possesso del green pass.

Comments are closed.