Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Gualtieri, Italia punta a significativa riduzione debito in 2021 e anni seguenti

 

ROMA (Reuters) – L’Italia punta ad ottenere “una significativa discesa” del rapporto debito/Pil non solo nel 2021 ma anche negli anni seguenti, anche grazie ai contributi a fondo perduto che riceverà dall’Europa nell’ambito del programma Next Generation EU.

Il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri durante un meeting a Berlino, 11 settembre 2020© Reuters/POOL Il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri durante un meeting a Berlino, 11 settembre 2020
“Vogliamo che la discesa del debito prosegua anche negli anni successivi, onde rientrare gradualmente sui livelli pre-pandemici e, su un orizzonte di lungo termine, conseguire un’ulteriore riduzione”, ha detto il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri durante un’audizione in Parlamento.

L’Italia riceverà dall’Europa entro il 2023 circa 209 miliardi di euro tra prestiti a tasso agevolato e contributi a fondo perduto.

Mentre i primi incideranno sul bilancio, “è ragionevole ritenere che i contributi non faranno salire il deficit”, ha detto Gualtieri.

Il governo presenterà alla Commissione Europea le “linee principali” del suo piano nazionale di ripresa e resilienza il 15 ottobre assieme al documento programmatico di bilancio (DPB) con i nuovi obiettivi di crescita, deficit e debito.