Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Gualtieri apre a modifiche sull’Iva

 

 

Il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri che ieri ha escluso una stretta fiscale su colf e badanti resta convinto che una parziale rimodulazione delle aliquote Iva può avere un effetto positivo sulla redistribuzione del reddito e può aiutare ad incrementare l’uso della moneta elettronica. L’intento sarebbe quello di ritoccare al ribasso l’Iva sui beni di prima necessità e di incrementarla sui beni di lusso.

L’operazione è complicata visto il no secco di Renzi ma il ministro non dispera visto che anche il bonus-malus Iva sui pagamenti con carte e in contanti è l’architrave di tutto il piano antievasione dal quale l’Esecutivo conta di ricavare 7 miliardi. Gualtieri ha difeso l’impianto della prossima legge di Bilancio definendolo ‘ equilibrato e prudente’. Sulla flat tax al 15% per le partite Iva non ci sarà alcun intervento anche se ‘ci sono profili critici’. Allo studio la possibilità di escludere dal regime forfettario i dipendenti mentre per la flat tax al 20% non c’è copertura.