Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Fatture con un codice di Sos

Per l’emissione della fattura elettronica a soggetti passivi Iva o a privati non è necessario che il ricevente sia in possesso del codice destinatario e/o di un indirizzo Pec. In tal caso il Sistema di interscambio renderà disponibile la fattura nel cassetto fiscale del destinatario. E’ una delle risposte fornite dall’Agenzia delle Entrate che si ricava dalle Faq e dalla guida, anche se il fornitore deve ottenere dal proprio cliente l’indirizzo telematico a cui inviare la fattura.

 

Nel caso in cui il cliente non abbia provveduto il fornitore potrà comunque emettere fattura indicando nel campo codice destinatario il codice convenzionale ‘0000000’, con consegna tempestiva al cliente di una copia della fattura e contestuale comunicazione che l’originale è a disposizione nella propria area riservata del sito web dell’Agenzia delle Entrate. In caso di fattura rifiutata o scartata il nuovo invio entro 5 giorni può contenere la fattura con la stessa data e lo stesso numero del documento originario mutando, però, l’identificativo progressivo univoco.