Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Fase 2, Zullo: “Bonus per la ripresa? Minima cosa, bisogna rimuovere la paura del Covid, non alimentarla come fa il duo Emiliano-Lopalco”

Dichiarazione del capogruppo regionale di Fratelli d’Italia, Ignazio Zullo.

“Ripresa economica? Un’economia sussidiata con la miseria di un bonus come quella messa in campo da Emiliano si ferme all’oggi e crea solo aspettative di un aiuto pubblico tanto caro all’ideologia di sinistra perché corrisponde all’idea di statalizzazione dell’economia e favorirà la dipendenza del popolo da chi gestisce le risorse.Abbiamo invece bisogno di guardare al domani e il domani potrà esserci solo se la politica sarà capace di rimuovere la paura che in questa emergenza l’ha fatta da padrona e ha cambiato psicologia e comportamenti collettivi e che rappresenta il vero freno alla crescita economica poiché rischia di affievolire la vitalità, la volontà di intrapresa e la libera espressione delle capacità umane. Per questo la Fase 2 non può vivere ancora di paura, di multe, di grida allo scandalo per la movida.

La Fase 2 deve procedere su un cammino di condivisione delle scelte e di responsabilizzazione dei comportamenti.Chi – come Lopalco – si scaglia contro la movida dei ragazzi ritenendoli untori dei propri genitori con effetti da verificare a metà giugno, basando il suo dire su una sua previsione ma al suo dire non fa seguire i tamponi a quei giovani dei quali parla, alimenta solo paura e non dà nessun contributo alla responsabilizzazione e all’assunzione di comportamenti corretti.

Se da una parte calano i contagi e le ospedalizzazioni e i positivi sono asintomatici o paucisintomatici, la comunità scientifica deve interrogarsi se non sia il caso di valutare tecniche di ‘vaiolizzazione’ da coronavirus in soggetti sani e giovani per determinare immunità naturale in una larga parte della popolazione senza aspettare il vaccino.

L’economia può ripartire se da un lato l’imprenditore vive la vita dell’azienda con serenità per la salute dei propri lavoratori, dei clienti e del rapporto costi-ricavi e dall’altro il consumatore vive senza paura l’approccio al consumo. I bonus utilissimi nella Fase 1 possono rivelarsi deleteri quando si ha bisogno di liberalizzare l’economia ma se si continua ad incutere paura, credo che più che il sostegno all’economia, Emiliano ne decreterà la morte”.