Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Debito, il richiamo dell’Europa, scontro tra Roma e Vienna

 

Bruxelles invita l’Italia a rispettare gli impegni presi lo scorso anno sui conti pubblici. Il ministro dell’Economia, Giovanni Tria ha replicato duramente alle accuse del collega austriaco Hartwig Löger che ha equiparato l’Italia alla Grecia, garantendo il rispetto degli impegni di riduzione del debito e aprendo a un aumento delle tasse indirette (Iva), se servisse per rispettare gli impegni e per abbassare la pressione fiscale sui redditi. Intanto il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco ha lanciato l’allarme: lo spread è raddoppiato, colpisce famiglie e imprese.

Il commissario Ue Pierre Moscovici ha considerato eccessivo già l’attuale debito intorno al 130% del Pil. Il Ministro Tria ha garantito che è escluso l’aumento al 140%.