Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Cuneo fiscale, stop all’Iva e deficit sotto controllo

Da Cernobbio il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia ha chiesto al nuovo Esecutivo di intervenire sulle aliquote fiscali, specie quelle sul lavoro dipendente.

Concordi i sindacati. Un sondaggio Ipsos rivela che il 71% degli italiani ritiene il taglio delle tasse una misura urgente.

 

Certo, dice pure che il 52% giudica negativamente l’accordo Pd-M5S, mentre quasi due terzi degli imprenditori presenti a Cernobbio hanno espresso, a proposito, aspettative basse o mediocri.

 

Il secondo Governo Conte dovrà, dunque, fare qualcosa di concreto subito, altrimenti c’è il rischio che non arrivi al panettone.

 

E l’unica leva da muovere in tempi così stretti è proprio il taglio delle tasse sui redditi medio-bassi. Il tutto, in teoria, mantenendo l’impegno a non aumentare l’Iva e ad evitare rotture con Bruxelles. Ma è possibile?

 

La matematica dice di no. Il ministro dell’Economia Gualtieri sa che numeri e regole non lasciano molto spazio.