Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

COVID 19, ONCOLOGICO BARI, DALLA SPERIMENTAZIONE  TEST RAPIDI ESITO POSITIVO 

177

(GdM) – Lo studio effettuato dall’Istituto oncologico Giovanni Paolo II sui cosiddetti «test rapidi» per la ricerca degli anticorpi anti Covid 19 «ha dato esito positivo»: «I test sono efficaci», comunicano dall’Irccs. La ricerca «ha evidenziato – fanno sapere dall’Oncologico – che i test sono efficaci, in particolare sui soggetti asintomatici, e quindi utili per rilevare casi di positività fra la popolazione particolarmente esposta al contagio, come medici e infermieri, e in generale per verificare il livello di immunità acquisita nella popolazione».

 

 

Lo studio era partito lo scorso 24 marzo, erano stati acquistati kit validati dalla Università di Singapore e autorizzati dal ministero della Salute.

 

Sono stati eseguiti in tutto 450 test rapidi, 190 dei quali su campioni di sangue di pazienti già sottoposti a tampone faringeo e in cui, dunque, era certa la positività o la negatività al virus. I restanti test sono stati eseguiti su campioni di sangue prelevati dal personale in servizio all’Oncologico.

 

I risultati dei test si sono rilevati concordanti con quelli del tampone, soprattutto nei soggetti asintomatici: nel 100% dei casi, a test rapido negativo corrisponde tampone negativo; nel 25% dei casi, a test rapido positivo corrisponde tampone positivo. Significativa coerenza è stata rilevata in tutti i soggetti esposti a contagio da più di dodici giorni.

«Prendo atto dei risultati tempestivi e significativi forniti. Credo che la prosecuzione della sperimentazione sia utile a verificare la correttezza delle conclusioni. Saranno la Asl di Bari e il Policlinico di Bari a dar vita alle valutazioni sulle popolazioni a rischio medio-alto di contagio rappresentate dal personale sanitario addetto alla cura dei positivi con il supporto per la raccolta dei dati dell’Istituto Oncologico di Bari Giovanni Paolo II», commenta Emiliano.

 

«Il test – aggiunge il direttore generale dell’Oncologico, Antonio Delvino – è efficace nel rilevare la presenza di anticorpi, pur con qualche riserva su possibili positività crociate riferite ad altri virus dello stesso gruppo del Covid 19».

Comments are closed.