Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Comunicazione all’ispettorato territoriale del lavoro competente per territorio nel caso di lavoro autonomo occasionale

182

La legge 215/2021 ha introdotto l’obbligo di preventiva comunicazione all’ispettorato territoriale del lavoro competente per territorio nel caso di lavoro autonomo occasionale.

L’ispettorato del lavoro, nella nota n. 9 dell’11.01.2022, ha spiegato che l’obbligo riguarda i committenti che operano nell’esercizio di impresa e la comunicazione dovrà essere effettuata prima dell’inizio della prestazione. La comunicazione deve avvenire mediante SMS o posta elettronica (al riguardo, si richiamano i canali utilizzati per i rapporti di lavoro intermittente).

La comunicazione dovrà contenere i dati del committente e del prestatore, il luogo della prestazione, la descrizione dell’attività, la data di inizio della prestazione e il presunto arco temporale entro cui si dovrebbe svolgere il servizio, l’ammontare del compenso.

La comunicazione può essere annullata o modificata.

Sono escluse dall’obbligo di comunicazione le collaborazioni rese nell’ambito delle professioni intellettuali (che usualmente presuppongono l’iscrizione ad un albo o a un registro) e le attività autonome esercitate in maniera abituale assoggettate al regime Iva.

È prevista la sanzione da euro € 500 a € 2500 per ogni lavoratore occasionale per il quale sia stata omessa o ritardata la comunicazione.

 

Si rimane a disposizione Dott Rosanna Lacapra e Avv Eleonora Scurti .

Comments are closed.