Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia

Accordo Quadro Regione Puglia per la fruizione della cassa integrazione in deroga

 

Il giorno 20 marzo 2020, tra la Regione Puglia e le Parti Sociali è stato sottoscritto un Accordo Quadro finalizzato a definire le modalità di intervento al fine di attuare le previsioni dell’art. 22 del D.L. n. 18/2020.

I destinatari del trattamento di CIG in deroga sono i datori di lavoro del settore privato con unità produttiva nel territorio della Regione Puglia, ivi inclusi quelli agricoli, della pesca e del terzo settore compresi gli enti religiosi civilmente riconosciuti, per i quali non trovino applicazione le tutele previste dalle vigenti disposizioni in materia di sospensione o riduzione di orario, in costanza di rapporto di lavoro, ivi comprese quelle dei Fondi di Solidarietà Bilaterali di cui all’art. 27 del D.Lgs. n. 148/2015.

Sono beneficiari del trattamento di CIG in deroga i lavoratori subordinati anche a tempo determinato, in forza al 23 febbraio 2020 con le seguenti qualifiche: operai, impiegati, quadri.

Rientrano, altresì, tra i beneficiari del trattamento:

• i soci delle cooperative con rapporto di lavoro subordinato;

• I lavoratori somministrati, se non già coperti dal Fondo di Solidarietà Bilaterale, solo se prestano l’opera presso un datore di lavoro beneficiario di ammortizzatori anche ordinari per i propri dipendenti;

• gli apprendisti, fermo restando che nell’ipotesi in cui in organico vi siano lavoratori non apprendisti la sospensione non può essere riferita ai soli apprendisti;

• I lavoratori con contratto di lavoro intermittente esclusivamente se già in forza al 23 febbraio 2020 e nei limiti delle giornate di lavoro concretamente effettuate secondo la media dei 12 mesi precedenti;

• gli operai agricoli a tempo determinato già assunti al 23 febbraio 2020, nei limiti delle giornate di lavoro concretamente effettuate secondo la media dei 12 mesi precedenti;

• i pescatori, anche delle acque interne, a qualsiasi titolo imbarcati, così come risultante dal ruolino di equipaggio al 23 febbraio 2020. Per tale settore, il riferimento sarà la giornata lavorativa e la fruizione del beneficio potrà avvenire anche in riferimento a giornate non continuative.

Restano esclusi dal trattamento di integrazione salariale in deroga: dirigenti, lavoratori domestici.

I datori di lavoro possono presentare l’istanza attraverso il sistema informativo lavoro “SINTESI”, anche attraverso i soggetti da loro delegati ad operare sul SIL.
La domanda, una volta compilata utilizzando lo specifico modulo “CIG IN DEROGA”, dovrà essere stampata attraverso le apposite funzionalità e firmata, eventualmente anche con firma digitale, dal legale rappresentante del soggetto datore di lavoro. La domanda debitamente sottoscritta dal legale rappresentante, eventualmente anche con firma digitale, e in regola con la vigente normativa in materia di bollo, dovrà essere presentata dal datore di lavoro esclusivamente a mezzo pec all’indirizzo cig.regionepuglia@pec.rupar.puglia.it entro il 23 agosto 2020.

La domanda verrà istruita rigorosamente nell’ordine cronologico di ricezione della stessa trasmessa all’indirizzo PEC cig.regionepuglia@pec.rupar.puglia.it.